Questo script serve a gestire i cookies
Attività Economiche - Comune di Parma Attività Economiche - Comune di Parma
 
www.comune.parma.it
» Home Page » DAL 1° OTTOBRE 2012 LE PRATICHE SANITARIE DEL SETTORE ALIMENTARE RITORNANO AI COMUNI
BAR RISTORANTI E ETC. « back
DAL 1° OTTOBRE 2012 LE PRATICHE SANITARIE DEL SETTORE ALIMENTARE RITORNANO AI COMUNI

Gli operatori del Settore Alimentare (OSA) che APRONO, MODIFICANO, CHIUDONO, SOSPENDONO un’attività, a partire dal 1° Ottobre 2012 dovranno presentare le notifiche per la registrazione sanitaria e le domande di riconoscimento allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) del Comune ove ha sede l’attività medesima,  e NON più al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL, come accadeva sinora.

La registrazione avviene a seguito di notifica attestante la conformità delle attività, delle attrezzature utilizzate e dei locali alle prescrizioni dettate dalla normativa comunitaria in materia di igiene e sicurezza degli alimenti, corredata dalla documentazione richiesta dalla modulistica di riferimento.

Le notifiche sanitarie devono essere presentate dalle attività meno complesse e a minor rischio sanitario e più in particolare dagli Operatori del Settore Alimentare, quali, ad es. gestori di esercizi di vicinato e pubblici esercizi, dagli Operatori di distributori automatici, Operatori del settore mangimi (OSM), Operatori dei sottoprodotti di origine animale (SOA) NON destinati al consumo umano; le notifiche hanno efficacia immediata, ovvero l’operatore del settore alimentare può iniziare l’attività nel momento in cui presenta la notifica sanitaria allo sportello, qualora la notifica sia corredata di tutta la documentazione richiesta.

Le attività di produzione, trasformazione, trasporto, magazzinaggio e somministrazione di alimenti destinati al consumo umano, per le quali non sia previsto l’obbligo di registrazione, sono invece soggette a procedura di riconoscimento. Si tratta di attività rilevanti e complesse, a maggior rischio sanitario, per le quali la normativa comunitaria prevede la possibilità di operare solo se l’autorità competente abbia concesso il riconoscimento a seguito di ispezioni in loco.

Con l’atto di riconoscimento l’autorità competente rilascia allo stabilimento un codice identificativo, finalizzato a garantire la tracciabilità dei prodotti provenienti dall’impianto produttivo, per assicurare un’efficace azione di tutela igienico – sanitaria.  

Le domande di riconoscimento devono essere presentate dagli Operatori del Settore Alimentare (OSA) di stabilimenti che trattano prodotti e sottoprodotti di origine animale (SOA), nonché additivi e aromi, e da  operatori del settore inerente la riproduzione animale (allevatori), mediante la compilazione di moduli dedicati.

Analogamente dal 1° ottobre anche gli organizzatori delle manifestazioni temporanee (feste, sagre, ecc.) nelle quali sono previste attività di somministrazione di alimenti e bevande, dovranno presentare al SUAP del Comune di Parma e non più all’AUSL l’apposito nuovo modulo di Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) di somministrazione temporanea, che sostituisce per tali eventi la notifica sanitaria in precedenza prevista dalla normativa.

Avvalendosi della modulistica scaricabile on line dal sito del Comune,, dal 1° ottobre gli Operatori del Settore Alimentare potranno presentare al SUAP del Comune di Parma le notifiche, le domande di riconoscimento e le SCIA di somministrazione temporanea:  a mano agli sportelli del DUC, in Largo Torello de’ Strada n. 11/A (Dal Lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 17.30 e il sabato dalle 8.15 alle 13.30)  oppure inviandole a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo suap@pec.comune.parma.it