Questo script serve a gestire i cookies
Attività Economiche - Comune di Parma Attività Economiche - Comune di Parma
 
www.comune.parma.it
» Home Page
SETTORE SVILUPPO ECONOMICO
Il Settore Sviluppo Economico svolge funzione regolamentare, controllo e sanzionatoria del commercio in sede fissa e su aree pubbliche, dei pubblici esercizi, delle attività ricettive, delle attività soggette a polizia amministrativa, dei trasporti non di linea, delle manifestazioni temporanee e spettacoli viaggianti, nonché di processi connessi alle problematiche ambientali.
Svolge inoltre funzioni innovative verso le categorie economiche delineate e prefigurate dalla relazione programmatica al bilancio; coordina e controlla la gestione del Centro Agro-Alimentare nel suo complesso.
Promuove politiche di diffusione dei prodotti tipici (immagine, criteri di vendita, mostre).
Elabora “Progetti di valorizzazione Commerciale”
 
e di ricerca di finanziamenti Provinciali, Regionale a ciò finalizzati.
Partecipa alla definizione delle linee orientative alla pianificazione urbanistica commerciale generale, procedendo anche al monitoraggio delle opportunità insediative di imprese ed iniziative economiche sul territorio comunale, in accordo ai diversi soggetti istituzionali operanti in tale ambito.

SUAP - APPROVAZIONE REGIONALE MODULI NAZIONALI PERSONALIZZATI
news
Dal 01/07/2017 al 01/01/2000

Modelli unificati in materia di commercio e attività assimilate. La nuova modulistica nazionale, recepita dalla Regione con proprio atto il 28 giugno, per ora riguarda notifiche sanitarie, commercio in sede fissa, pubblici esercizi di somministrazione, forme speciali di vendita e acconciatori ed estetisti.
DAL 1° OTTOBRE 2012 LE PRATICHE SANITARIE DEL SETTORE ALIMENTARE RITORNANO AI COMUNI
bar ristoranti e etc.
Dal 28/09/2012 al 01/01/2000

Gli operatori del Settore Alimentare (OSA) che APRONO, MODIFICANO, CHIUDONO, SOSPENDONO un’attività, a partire dal 1° Ottobre 2012 dovranno presentare le notifiche per la registrazione sanitaria e le domande di riconoscimento allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) del Comune ove ha sede l’attività medesima, e NON più al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL, come accadeva sinora.